CDP

Customer Data Platform (CDP): il valore per le aziende B2B e B2C

Una Customer Data Platform (CDP) è molto importante per un’azienda, sia B2B che B2C. Scopriamone il valore per le aziende.

Oggi più che mai il marketing ruota intorno alla personalizzazione e alla profilazione del target e per realizzare strategie performanti volte ad aumentare le conversioni le aziende hanno bisogno di una massiccia raccolta dati. Al fine di non disperderli in più database-silos di terze parti le Customer Data Platform (CDP) si rivelano uno strumento particolarmente utile a dare alle aziende una visione unificata di tutte le informazioni dei clienti.

Una CDP infatti serve proprio ad aggregare in un unico luogo i dati di un cliente provenienti da più piattaforme e canali, restituendo così alle aziende una visione d’insieme degli utenti.

Scopriamo dunque perché una CDP risulta così importante all’interno di un’azienda sia B2B che B2C.

CPD e aziende

Fonte: Live Preso

Secondo Gartner

Una Customer Data Platform è un sistema di marketing che unifica i dati sui clienti di un’azienda provenienti da marketing e altri canali, in modo da permettere la previsione dei comportamenti dei clienti e la definizione di tempo e destinatario ottimali per determinati messaggi e offerte”.

Una Customer Data Platform (o CDP) è un software aziendale in grado di ricevere dati da altre applicazioni sia online che offline e di processarli insieme per offrire una visione omnicomprensiva di tutte le informazioni del cliente.

Una CDP raccoglie dunque tutti i dati disponibili di un cliente che interagisce con un’azienda come cronologia di navigazione, informazioni demografiche, dati comportamentali e dati relativi a transazioni e acquisti passati. Successivamente, li aggrega in un database che può essere accessibile dagli altri sistemi di marketing utilizzati dall’azienda stessa.

In questo modo è possibile ottenere una più accurata segmentazione del cliente, i cui dati sono disponibili e accessibili da un solo grande database.

Queste informazioni inoltre saranno preziose per pianificare strategie di comunicazione personalizzate e azioni di marketing efficaci in quanto volte a rispondere ai veri bisogni degli utenti.

Alcune caratteristiche fondamentali delle CDP sono:

  • La profilazione, necessaria a identificare le caratteristiche dei clienti migliori;
  • L’analisi accurata del customer journey dei clienti;
  • Il monitoraggio dei dati;
  • L’aggregazione delle informazioni;
  • La possibilità di veicolare il messaggio giusto alle persone giuste;
  • La completezza e accuratezza dei dati per creare campagne di marketing veramente efficaci.

Questi sono i benefici di cui approfittano tantissime aziende sia B2B (Business to Business), rivolte al business tra imprese, che B2C (Business to Consumer) rivolte al consumatore finale.

Scopriamo quali sono i vantaggi che una CDP apporta alle aziende B2B e B2C.

CPD: i vantaggi nel B2B

Nel contesto B2B oggi i marketers si affidano a una Customer Data Platform in quanto sono a conoscenza della presenza dei dati su più sistemi/piattaforme diverse e necessitano di uno strumento che li aiuti innanzitutto a raccogliere tutte le informazioni in un unico luogo.

In questo modo si potrà procedere a:

  • Una profilazione per capire quali sono i clienti esistenti e le caratteristiche;
  • Un’analisi dei comportamenti che portano all’acquisto/non acquisto;
  • Il tracking per tenere traccia dei clienti, evitando rischi e sfruttando opportunità;
  • La selezione del corretto messaggio e canale per ogni cliente;
  • La misurazione delle performance per valutare l’efficacia generale.

Analizziamo nel dettaglio questi vantaggi delle CDP per le aziende B2B.

Profilazione

Le Customer Data Platform (CDP) sono note per l’accurata profilazione dell’audience.

Nel B2B si tratta per lo più di profili aziendali, di cui vengono unificati tutti i dati e abbinati eventuali lead. Nel caso in cui un cliente abbia un indirizzo email generico, la piattaforma sarà in grado di setacciare tutte le informazioni disponibili per identificarne il reparto specifico.

È possibile segmentare in base alle interazioni oppure, grazie alle funzioni predittive del Machine Learning, è possibile anche creare elenchi di profili utente che mostrano l’intenzione di acquistare un prodotto/servizio ma non hanno ancora effettivamente interagito.

Analisi

Oltre alla segmentazione, le CDP offrono analisi particolarmente accurate.

Inoltre, in aggiunta alla tradizionale analisi dei vari report, dispongono di funzioni predittive in grado di sfruttare complessi sistemi di Intelligenza Artificiale per comprendere e prevedere il comportamento futuro degli utenti.

L’Apprendimento Automatico infatti aiuta a identificare quali account hanno maggiori probabilità di abbandono o quali sono quelli più propensi a una conversione.

Tracking

Gli strumenti di monitoraggio sono molto importanti per comprendere le interazioni e il coinvolgimento degli utenti.

Una CDP è in grado di tenere traccia del comportamento degli utenti su tutti i dispositivi e canali digitali, integrandoli in tempo reale.

Selezione del corretto messaggio e canale per ogni cliente

Con le Customer Data Platform (CDP) le campagne marketing possono aumentare notevolmente il loro tasso di successo perché offrono la possibilità di indirizzare la pubblicità verso per le persone giuste.

Grazie alla segmentazione adeguata e alla visione centralizzata e completa del cliente offerta dalla CDP, la comunicazione e le azioni di marketing si rivolgono a un pubblico accuratamente selezionato e dunque altamente performante.

Misurazione delle performance

Una strategia data-driven necessita la misurazione di tutte quelle azioni che permettano all’azienda di comprendere i clienti e i loro bisogni.

Una Customer Data Platform offre diversi strumenti di analisi delle prestazioni di marketing e delle performance di qualsiasi iniziativa commerciale, fornendo all’azienda uno strumento all’avanguardia per migliorare la qualità del proprio lavoro.

Altri vantaggi di una Customer Data Platform nel B2B sono la flessibilità nel connettersi a un’ampia gamma di applicazioni esterne e nel gestire dati provenienti da qualsiasi fonte e la sicurezza nella misura in cui è in grado di garantire la privacy degli utenti secondo il GDPR e altre normative vigenti.

CPD: i vantaggi nel B2C

I vantaggi di una Customer Data Platform sono notevoli anche nel B2C. In particolare apportano un valore aggiuntivo per la creazione di Customer Experience personalizzate in termini di contenuto e messaggi.

Per fare ciò le Customer Data Platform (CDP) raccolgono i dati sia online che offline e li uniscono per restituire una visione a 360° di ogni singolo cliente.

I punti di forza di una CDP per aziende B2C sono:

  • La creazione di una customer experience personalizzata;
  • La facilità e l’accuratezza nella gestione dei dati;
  • Il tracciamento del Customer Behavior;
  • Il modello predittivo di Big Data.

Analizziamo nel dettaglio questi vantaggi delle CDP per le aziende B2C.

Creazione di una Customer Experience personalizzata

La personalizzazione del cliente è una delle maggiori sfide che un operatore di marketing nel settore B2C deve affrontare oggi.

In questo contesto una Customer Data Platform può essere utile a interpretare i dati degli utenti al fine di creare Customer Experience personalizzata su misura delle loro esigenze e caratteristiche.

In particolare, una CDP raccoglie e unifica tutte le informazioni relative al singolo cliente raccolte attraverso i vari punti di contatto online e ne elabora una vera e propria visione d’insieme a 360 gradi.

La creazione di un’esperienza utente personalizzata è la strategia vincente per l’ottimizzazione del marketing multicanale.

Gestione dei dati

Le CDP sono in grado di reperire e registrare tutte le informazioni dei clienti che si mettono in contatto con l’azienda da qualsiasi touchpoint possibile.

La mole di dati che tale piattaforma è in grado di immagazzinare è davvero smisurata: dai dati provenienti dalla compilazione di form o dai cookies di un sito (vetrina, blog o portale e-commerce), alla registrazione di chiamate o dagli storici di acquisti, tempi e tipologie di interazione.

Queste informazioni vengono non solo raccolte, ma anche organizzate in maniera chiara e logica, offrendo un notevole supporto all’azienda nella gestione delle operazioni di settaggio dei vari profili.

Per questo la gestione di dati frammentati su tutti i canali, la registrazione di informazioni ottenute in tempo reale e la capacità di monitorare il comportamento dei clienti sono alcune funzioni di una CDP molto utili a un’azienda.

Anche nel B2C i Big Data sono preziosissimi e vanno trattati con la massima cura, inoltre il loro utilizzo efficiente da parte di una CDP è una pratica cruciale per qualsiasi azione di marketing.

Tracciamento del Customer Behavior

Un traffico di qualità fatto di lead interessati e numerosi acquisti si genera da un’enorme quantità di dati provenienti da numerosi punti di contatto e interazioni, provenienti dal percorso degli utenti nel funnel di vendita.

Tra i dati raccolti da una CDP figurano i dati di natura comportamentale, inerenti per esempio alle pagine visitate, alle azioni compiute sul sito, al tipo di device utilizzato, alle interazioni sui social, alle email aperte, ai file scaricati e così via.

Il tracciamento del comportamento degli utenti sui vari applicativi e canali digitali è molto importante per segmentare il database clienti in base e comportamenti e caratteristiche simili.

Modello predittivo di Big Data

Una CDP è in grado di effettuare analisi predittive avvalendosi del supporto dell’Intelligenza Artificiale e del Machine Learning.

In particolare esegue modelli predittivi per trasformare i Big Data in informazioni preziose per le azioni di marketing delle aziende B2C.

Infatti i dati aggregati degli utenti possono aiutare i marketers a prevedere le esigenze di un cliente e a comprendere cosa sia più probabile che accada nel customer journey.

In questo modo si possono proporre le offerte giuste al cliente giusto nel momento più opportuno e sul canale di vendita più appropriato, anche nel caso di azioni upsell / cross-sell.

Conclusione

Una reale comprensione dei dati dei clienti è ormai una priorità assoluta sia nel B2B che nel B2C.

Una strategia di marketing ben pensata e messa in atto in modo efficace funziona davvero. Inoltre, l’implementazione di una CDP restituisce il valore aggiunto necessario a ottenere il successo desiderato.

Conoscere il valore dei propri clienti è fondamentale per anticiparne i comportamenti e veicolare le giuste azioni di marketing omnicanale.

Il vantaggio di avere a disposizione dati di qualità accessibili in un unico luogo è fondamentale per la messa in atto di strategie che apportano benefici concreti e aumenti notevoli delle conversioni.

Per questo l’utilizzo di una Customer Data Platform è divenuto pressoché imprescindibile per ottenere vantaggi competitivi sia nel B2B che nel B2C e per differenziare il brand dalla concorrenza.